GO AND CATCH THE SOUL OF WORDS

 
GO AND CATCH THE SOUL OF WORDS
mostra personale di Liliana Ebalginelli
09/02/2019

Sabato 9 febbraio 2019 ore 17:00

Palazzo Stella - inaugurazione

 

GO AND CATCH THE SOUL OF WORDS

mostra personale di Liliana Ebalginelli

a cura di Lorena Giuranna

 

aperta fino al 23 febbraio 2019

dal martedì al venerdì ore 9:30–13:00 / 15:00–19:00

sabato ore 15:00–19:00

Genova, SATURA Palazzo Stella

 

 

S’inaugura sabato 9 febbraio 2019 alle ore 17:00 nelle suggestive sale di Palazzo Stella a Genova, la mostra personale di Liliana Ebalginelli “Go and catch the soul of words” a cura di Lorena Giuranna. La mostra resterà aperta fino al 23 febbraio 2019 con orario dal martedì al venerdì 9:30–13:00/15:00–19:00, il sabato 15:00–19:00.

 

La mostra presenta alcune opere tratte da Psiche, un progetto artistico a cui Liliana Ebalginelli si dedica dal 2005. L'intero lavoro parte da un poemetto visuale, un autoritratto poetico-artistico in forma di monologo: Psiche è inconsapevole fino a quando non trova se stessa in Amore e lì comincia ad esistere. A esistere attraverso la parola poetica, pensata fin dall'origine come un tutt'uno con le forme della realtà. In questo nucleo concettuale va ritrovato l'intenso legame tra parola e immagine, proposto in mostra dall'abbinamento di tavole fotografiche, verbovisuali e libri d’artista. Le tavole fotografiche sono state realizzate per la prima volta nel 2011 e poi ristampate nel 2017 in fine art con dimensioni più raccolte, spingendo il discorso artistico verso una maggiore morbidezza e interiorità. "Ho consumato gli occhi nel contemplare" si legge nel poemetto, ed è come se le immagini proposte – di una matericità quasi fangosa – provenissero da una visione ‘consunta’ e interiore delle cose e si mostrassero a noi, liberate dal segno grafico della parola, ma mai del tutto dai suoi significati. La mostra presenta anche alcuni dei più recenti libri d'artista di Liliana Ebalginelli. L'Immateriale e Wholly, assieme a Liliana ou la poésie, dialogo del poema visivo di Ferruccio Cajani, in edizione postuma curata da Liliana, sono realizzati con Officina d'Arte Grafica Lucini. Psiche, Autoritratto portatile e Ferruccio Cajani, ritratto portatile, sono legati manualmente da Luca Cisternino in una decina di copie. Il titolo della mostra, citando un verso di Ferruccio Cajani, rende omaggio a questo poeta verbovisuale e al suo sodalizio artistico con Liliana.

 

LILIANA EBALGINELLI vive a Milano e opera nel campo della poesia e della poesia visuale sonoro-performativa. Con Ferruccio Cajani  ha  fondato nel 2001 Ulu-Late (www.ulu-late.com) rivista bilingue online di poesia contemporanea. Tra i collaboratori Arrigo Lora Totino e Maurizio Spatola. Tra le mostre personali si ricordano: L'Immateriale (Galleria Derbylius, Milano 2014), Poesia carta inchiostri (Galleria Milano, Milano 2015), L'arte dell'Invisibile (Museo Nuova Era, Bari 2017).