• GENOVA ART EXPO 2020: 140 artisti nazionali e internazionali sbarcano in città.

    SATURA dedica questa sesta edizione della rassegna all’imminente inaugurazione del nuovo viadotto sul Polcevera.

    La mostra, a cura di Mario Napoli, riconferma la capacità dell’arte di unire, comunicare e proiettarci verso il futuro.

     

    Sabato 4 luglio a Palazzo Stella, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, apre la 6^ Esposizione Internazionale d’Arte Contemporanea GENOVA ART EXPO 2020, a cura di Mario Napoli, visitabile fino al 18 luglio 2020.

    GENOVA ART EXPO è un progetto iniziato nel 2014 come anticipazione dell’Esposizione Universale Milano 2015, volevamo creare una mostra di arte contemporanea che avesse un evidente respiro internazionale. Nel corso degli anni si è mantenuto e rafforzato quest’intento di far incontrare fisicamente e simbolicamente, differenti e distanti culture artistiche all'interno dello storico Palazzo Stella sede di SATURA. Quest’attitudine all'accoglienza attiva di ogni forma artistico-culturale genera una favorevole congiuntura sociale e umana che quest’anno arricchisce la manifestazione di un ulteriore significato rispetto al consueto.

    Questa sesta edizione è speciale perché coincidente con la fine dei lavori del nuovo Ponte sul Polcevera e SATURA Palazzo Stella sceglie di celebrare questo evento, sostanziale almeno quanto evocativo per la sua città, con la sua rassegna più cosmopolita. L'imminente completamento del nuovo viadotto non rappresenta per Genova solo l'apice in un processo di ricostruzione infrastrutturale, ma un punto di partenza da cui far nascere nuove storie, sempre con la memoria del passato. È tempo, quindi, di ritrovarsi e allacciare nuovi contatti, anche attraverso l'arte. Le varie espressioni artistiche sono sempre state occasione di scambio e dialogo tra culture. Il ponte è l’immagine simbolo a cui si vuole ispirare GENOVA ART EXPO 2020 ponte: luogo metaforico in cui incontrarsi in ogni campo, compresi quelli del bello e della cultura e confrontarne gli esiti.

    Di conseguenza questa rassegna si presenta come una vasta piattaforma in grado di ospitare artisti professionisti ed emergenti, per avviare un’indagine tra le più interessanti proposte della realtà artistica internazionale.

    Per SATURA, da oltre venticinque anni attiva nel diversificare la riflessione critica sui nuovi percorsi imboccati e sistematizzati nell'ambito dell'arte contemporanea, il GENOVA ART EXPO è un'esperienza fondamentale per il crocevia artistico-culturale che, ad ogni edizione, quest'evento si mostra in grado di produrre all'interno delle suggestive sale di Palazzo Stella. In questo modo la manifestazione non delude le aspettative, e ad ogni occasione si riconferma in grado di offrire coordinate insostituibili per un pubblico desideroso di riscoprire l'arte nella piena consapevolezza della sua accezione “contemporanea”.

    L’apertura si svolgerà in accordo con tutte le normative vigenti per garantire la massima sicurezza dei visitatori, con ingressi contingentati e uso di mascherine, e verrà, anche, istituito un servizio di prenotazione per visitare la mostra.

    ARTISTI ESPOSTI

    Salvatore Alessi, Alex Berry Ginevra, Guido Alimento, Maria Paola Amoretti, Bruss Baltazar Garcia, Mario Barsotti, Aldo Basili, Marina Benedetti, Paola Bernini, Adriana Bevacqua, Graziella Boffini, Leopoldo Bon, Mario Bonazza, Irina Bosco, Marzia Buccieri, Marco Cambiaso, Dino Campagna, Guido Campanella, Jesús Mariano Capilla Roldán, Pietro Cardoso, Enrique Carillo, Tina Castrignanò, Paolo Cau, Giuliano Censini, Erick Centeno, Sandra Chiappori, Maria Paola Chiarlone, Maria Flora Cocchi, Antonella Coda, Nicoletta Conio, Giovanni Crescimanni, CRISTINA T, Franco Dallegri, Francesco Dammicco, Margareta David, Massimo De Martino, Alfreda Deambrogio, Mariapia Demicheli, Ruth Difresco, Valerio Diotto, Anita D'Orazio, Jesús Dougnac Pascual, Claudio Elli, Alice Ferretti, Eleonora Firenze, Silvia Fucilli, Carmine Galiè, Antonio Gambale, Antonello Gangemi, Amleto Gastaldo, Marco Ghezzi, Francesco Giglia, GiòCo, Rosetta Giombarresi, Alberto Girani, Iolanda Giuffrida, Nada Graffigna, Roberto Grillo, Diego Guardavaccaro, GUER, Michel Guerini, Bahareh Haji Jafari, Josef Haring, Monika Hartl, Kristin Inbal, Rosa Inversi, Angela Ippolito, Mara Isolani, Marcella Jana Strobbia, JANAS, Y. S. Keith Kim, Torquato La Mattina, Pia Labate, Lorena Lavezzo, Rodolfo Lepre, LillyLillà - Letteria Russo, Beatriz Lopez, Sara Losi, MAC, Malter, Mar de Color, Marina Von Lukas, Cristina Maris, Alexander Markov, Gisella Marongiu, Luigi Marsero, Laura Mascardi, Maso da Bari, Roberta Massidda, Francesco Mercadante, Monica Minuto, MITA, Mo2Ma, Melanie Mollo, Enrico Mortola, Rossella Murgia, Antonella Nannicini, Gianni Nattero, NECATI - Nello Catinello, Valeria Nuzzo, Joana Olareé, Attila Olasz , Estera Olenici-Reut, Silvia Ottobrini, Umberto Padovani, Sergio Palladini, Riccardo Panello, Maria Fausta Pansera, Luciana Parco, Alice Parodi, Marco Pastore, Donatella Pinocci, Silvia Pisano, Alessandra Prefetto, Antonietta Preziuso, Gerlandino Principato, Claudia Quintieri, Carmen Riu, Sabina Romanin, Francesca Rossi de Gasperis, Annamaria Rossini, Paola Rottigni, Mauro Rottino, Diego Rudellin, Giovanni Ruggiero, Rossana Ruggiero, Alina Somesan, Lydia Stadler, Danilo Stefani, Claudia Steger, Maria Tagliafierro, Eugenio Tallo, Lorenzo Terragin, Angelo Toffoletto, Elisa Traverso Lacchini, Un2, Mario Verdiani, Graziano Villa, Vincenzo Vinotti.

    L’esposizione rimarrà aperta fino al 18 luglio 2020 con ingresso gratuito dal martedì al venerdì ore 9:30-13:00 / 15:00-19:00, il sabato ore 15:00-19:00.

    Per info e prenotazioni: 010 246 82 84